Boba Fett e Fennec Shand sul trono da “The Mandalorian” – Iron Studios

Boba Fett e Fennec Shand sul trono da “The Mandalorian” – Iron Studios

19 Luglio 2021 0 Di Andrea Battaglia

I fan di “Star Wars: The Mandalorian” sicuramente si ricordano la scena finale della seconda serie dove troviamo Boba seduto su un trono in compagnia di Fennec Shand (Ming-Na Wen).

Iron Studios propone ben due versioni di questa statua. Una versione dove troviamo solamente Boba Fett seduto sul trono ed una versione dove lo troviamo in compagnia di Fennec.

Un pezzo unico per i fan di Boba Fett in attesa della serie “The Book of Boba Fett”

L’uscita di entrambe le versioni è prevista per l’autunno 2002 al seguente prezzo in pre-order.

Boba Fett and Fennec Shand on Throne Deluxe Art Scale 1/10 – The Mandalorian al prezzo di 450€

Boba Fett on Throne Deluxe Art Scale 1/10 – The Mandalorian – Iron Studios al prezzo di 249€

Boba Fett on Throne Deluxe Art Scale 1/10 – The Mandalorian – Iron Studios

Boba Fett and Fennec Shand on Throne Deluxe Art Scale 1/10 – The Mandalorian

Il cacciatore di taglie si siede su un trono decorato con mostruose teste di bronzo, che replica meticolosamente i dettagli minimi della scena post-credits dalla stagione 2 della serie “The Mandalorian”. Così Iron Studios presenta la sua statua “Boba Fett and Fennec Shand on Throne Art Scale 1/10 Deluxe – The Mandalorian – Iron Studios”. Questa statua presenta l’iconico mercenario di Star Wars nella sua restaurata armatura mandaloriana, con il suo classico fucile blaster appoggiato sul braccio sinistro del trono di cemento, e presenta anche il suo letale alleato seduto sul braccio destro del trono, tenendo il suo fucile blaster. La statua riproduce fedelmente le fattezze dell’attrice cino-americana Ming-Na Wen che interpreta Fennec. La scena è un’anteprima di “The Book of Boba Fett” un’altra serie spin-off di Star Wars prevista per la fine del 2021.

Durante l’Era della Repubblica, un altro leggendario cacciatore di taglie di nome Jango Fett fu il donatore genetico per la creazione dei Clone Troopers, soldati alterati geneticamente alla nascita per una rapida crescita e fedeltà e sottomissione all’esercito della vecchia Repubblica Galattica. Fett pretese di ricevere per la donazione, oltre ad una somma di denaro, un unico clone inalterato di se stesso, che chiamò Boba Fett e lo allevò come un figlio. Dopo aver visto suo padre ucciso in combattimento dal Maestro Jedi Mace Windu, Boba, senza successo nella sua ricerca di vendetta, fu imprigionato su Coruscant. Dopo aver scontato la sua pena, seguì lo stesso percorso professionale del padre, lavorando con diversi altri cacciatori.

La mercenaria e assassina d’élite Fennec Shand ebbe la sua prima apparizione nel quinto episodio della serie Mandaloriana, in cui fu braccata da Mando e dal suo alleato Calican, venendo salvata da Boba Fett nel 14º episodio della serie, diventando così sua partner. Ha aiutato Boba Fett a recuperare la sua armatura e successivamente a salvare Grogu (Baby Yoda) per onorare un accordo. Alla fine della missione, segue Boba a Tatooine, dove prende il controllo dei resti dei cartelli Hutt.

The Joker™ Life-Size Bust by Sideshow Collectibles
Lobo Maquette by Sideshow Collectibles