Lucca Comics 2018: Sibel Kekilli ( Shae de Il Trono di Spade ) si racconta

0
174

Ormai manca davvero poco alla conclusione del Trono Di Spade, e tutto il mondo è curioso di sapere come finirà lo show con l’ottava stagione.

Lucca Comics and Games ha avuto il piacere e l’onore di ospitare Sibel Kekilli che nella serie tv aveva il ruolo di Shae, la concubina di Tyrion Lannister.

L’incontro con l’attrice era anche aperto al pubblico, con la partecipazione a numero chiuso bastava essere muniti di biglietto. Il tutto è durato circa un’ora in cui Sibel ha risposo a numerose domande proprio sul personaggio interpretato nelle 4 stagioni dello show.

Sibel ci racconta che il personaggio da lei interpretato era veremente innamorata di Tyrion Lannister, anche se ha dovuto tradirlo perchè era la sceneggiatura che lo richiedeva. Una delle domande rivolta all’attrice era proprio quella riguardante la sua morte durante la 4 stagione. Sibel risponde che quando sono cominciati i rumors della sua morte ha chiesto agli sceneggiatori di cambiare lo script ma gli è stato risposto di no perchè qualcuno doveva morire. Però alla fine ha capito che quello era il suo destino e lo ha acettato, rivelando però che la sua ultima scena è stata la più difficile che ha girato sotto tutti i punti di vista.

Sui romanzi l’attrice ha raccontato di avere un rapporto molto speciale con
George R.R. Martin. Lo ha conosciuto mentre girava la terza stagione dello show, raccontando che hanno parlato numerose volte del personaggio di Shae ringraziandola di aver interpretato un personaggio migliore di quello che lui ha creato e scusandosi di averla uccisa. L’attrice ci ha detto che spera che il personaggio possa ritornare in uno spin-off, e ha portato i saluti dello scrittore dei romanzi  a Lucca Comics dicendogli di riferire che alla fine sul trono salirà Hodor. 
‘Ma è morto!’, ‘Oh scusa, allora Frittella’”.

Ma chi desidera realmente vedere sul trono Sibel Kekilli? “Che domande, Shae!”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here