Recensione: Ready Player One ( senza spoiler )

0
65

rpo-logo_x2
Ready Player One è un romanzo di Ernest Cline pubblicato nel 2010, diventato un cult per le numerosi citazioni di videogiochi e film.
Il film è diretto da Steven Spielberg cosceneggiato dallo stesso Ernest Cline e da Zak Penn.
rpo-trlr-0011_atMJa9Y_jpg_1400x0_q85
Ci troviamo nell’anno 2045 dove troviamo Wade ( Tye Sheridan ) il protagonista diciasettenne rifugiarsi su OASIS un mondo virtuale creato da James Halliday ( Mark Rylance ).


La storia nasce dalla morte di Halliday dove lascia 3 misteriosi chiavi sparse nel mondo di OASIS, chi riuscirà a recuperarle riceverà il misterioso Easter Egg lasciato in eredità da Halliday e avrà il pieno controllo di OASIS come creatore.

Il film di Ready Player One non è un miscuglio di Easter Egg buttati li a caso per creare un minestrone di citazioni, ma anzi Spielberg riesce a inserire ogni rifermiento con estrema cautela non lasciando nulla al caso per tutta la durata del film.
Sicuremente comprimere un libro di 500 pagine pieno di riferimenti e citazioni non era semplice ma Ernest Cline e Zak Penn, si sono messi al servizio del regista lasciando stravolgere il romanzo ma comunque mantenendo i punti fondamentali e il risultato è stato azzeccato in pieno nei 140 minuti di durata del film.
Ai fan più accanti del libro sicuramente questi stravolgimenti faranno storcere il naso, ma con opere di questo tipo è inevitabile non riuscire a mantenere al 100% l’opera originale.

In conclusione vi consigliamo assolutamente di andare al cinema a vedere e a gustarvi dal primo all’ultimo minuto questo film, non ne rimarrete assolutamente delusi se come già detto in precedenza non lo paragonate continuamente al libro. Detto ciò correte al cinema a vederlo.
Ready Player One è disponibile nei cinema italiani da mercoledì 28 marzo 2018

VOTO: 9 / 10


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here